L’ALTRO FETTUNTA/MASSICCIA SINERGIA TRA VALDELSA CORSE E IMPRESE DEL TERRITORIO

IL CONTROLLO A TIMBRO ALL’AZIENDA OLEARIA DEL CHIANTI DI PANZANO  

Il seguito delle imprese di Chianti, Val di Pesa e Val d’Elsa, al Rally della Fettunta storicamente è sempre stato massiccio, sia per la passione per i motori che c’è sempre in questa area, sia per il prestigio assicurato dall’abbinamento con una manifestazione automobilistica di rango nazionale. Tra gli oltre cento sponsor che, con impegni differenziati, sostengono ogni anno la manifestazione, alcuni rafforzano il rapporto con il rally mettendo in pratica azioni più dirette. E’ il caso, fra questi, dell’Azienda Olearia del Chianti di Panzano, dove la famiglia Gonnelli ha ospitato nel perimetro della loro attività imprenditoriale il primo controllo a timbro dell’edizione 2018, corredato da un ristoro per gli equipaggi.

   “Avevamo calcolato 12 minuti in più sulla tabella di marcia nel settore proprio per realizzare il controllo a timbro nella sede dell’Azienda Olearia del Chianti e per dare il tempo agli equipaggi di fermarsi, rifocillarsi e poi anche vestirsi per la prova di Sicelle che è circa 4 km più avanti – spiega il vicepresidente della Valdelsa Corse Alessandro Montermini -. Bastava calcolare il giusto anticipo e ci sarebbe rientrato qualche assaggio”. A disposizione c’erano gustose fettunte ma anche “pensando ai piloti, che non vanno appesantiti, e all’orario, la mattina a metà gara, biscotti fatti in casa, the, caffè e tramezzini”. Tra l’altro l’azienda Olearia del Chianti è affacciata sulla conca d’oro di Panzano, la vallata piena di vigne ed oliveti curatissimi che degrada verso ovest, e gli equipaggi in gara hanno potuto gettare uno sguardo su tanta bellezza prima di ripartire per la prova speciale di Sicelle.(Ufficio Stampa).

CT DA GONNELLI

Commenti chiusi