FETTUNTA, CI SIAMO: ROBERTO TUCCI ALL’ASSALTO DEL CAMPIONATO S.1600

FETTUNTA, CI SIAMO: ROBERTO TUCCI ALL’ASSALTO DEL CAMPIONATO ACI SPORT SUPER 1600. MA TORNANO PAOLO LENCI E LUCIANO D’ARCIO, PILOTI VALIDI E GIA’ VINCITORI DEL RALLY…  

Come in un antico palio, anche nel Rally della Fettunta ci sono concorrenti che partono favoriti. Su tutti Roberto Tucci di Venturina (Livorno) che con la scoppiettante Renault Clio Super 1600 dà l’assalto al titolo di campione regionale toscano Aci Sport di categoria su un percorso che si addice alle sue caratteristiche di velocista. Altra vettura top quella del molisano Giuseppe Simone, pure lui sulla potente Clio S1600 e per la prima volta a questo rally. Capaci di fare exploit importanti, fino al successo, sono il lucchese Paolo Lenci (Peugeot 306, vincitore al Fettunta nel 2008),  l’esperto Fabio Bolognesi (Mitsubishi), il sancascianese Giacomo Matteuzzi con la Renault Clio R3 Turbo, l’emergente Daniele Campanaro (Clio R3C). Altro ex vincitore del Fettunta che potrebbe scalare il podio l’emiliano Luciano D’Arcio (Clio Williams). Nutrita la pattuglia dal Veneto, con piloti dal piede pesante tra cui Mattiuz, Pilat, Stizzoli. In gara anche il tavarnellino Giuseppe Ciuffi, vincitore di numerosi rallysprint negli anni ’70 e ’80 e di tre edizioni del Fettunta. Nel femminile Luciana Bandini mira al titolo di campionessa regionale Aci Sport. Ma sono tanti i protagonisti da seguire nelle classi dove sono prevedibili sorprese importanti. Capitolo Renault Italia–Gima: Federico Gasperetti e Federico Ferrari, capaci di vere imprese sportive, partono curiosamente come ultima auto del rally, perché portano in gara una nuova Renault Twingo di classe R1 in versione evoluta con 128 cavalli spremuti dal propulsore di 900 cc turbocompresso. I due pistoiesi potrebbero offrire una prestazione strepitosa sfruttando bene anche l’altimetria del nuovo tracciato, molto collinare.

Commenti chiusi